Le migliori e le peggiori mozzarelle secondo Oplà | Oplà
Blog
Comments 0

Condividi su:

Quando le temperature si scaldano, i piatti in tavola si raffreddano e chissà come mai la mozzarella è uno tra gli ingredienti più usati! Fare la scelta migliore tra gli scaffali del supermercato, però, può non essere così semplice come sembrerebbe. Durante la spesa, ricordati di controllare sempre la lunghezza della lista ingredienti (meglio se corta e pulita) e tieni sempre in considerazione i valori nutrizionali riportati in etichetta!

Per facilitarti il compito, il nostro team ha selezionato i top 3 e i flop 3 di questo intramontabile prodotto.

Con solo lo 0,8% di grassi saturi, questi nodini pugliesi di mozzarella vaccina possono vantare un apporto di grassi saturi incredibilmente basso, che si accompagna a un più basso contenuto calorico. La lista ingredienti è corta, ma si potrebbe fare meglio!

A base di latte di capra, questa mozzarella è un prodotto altamente digeribile dal modesto contenuto di zuccheri e sale, con un buon contenuto proteico.

Adatto a chi è intollerante agli zuccheri del latte, la mozzarella di bufala senza lattosiopresenta il miglior balance nutrizionale tra le “sorelle” di bufala, e in più è adatta proprio a tutti! Approvata!

Sarà pratica perché a julienne, ma l’aggiunta della fecola di patate a latte, sale, caglio e fermenti lattici causa un incremento di calorie, e anche il contenuto di sale è da non sottovalutare!.

A differenza della sua omologa Top, questo formaggio fresco a pasta filata contiene glucosio e galattosio derivati dalla scissione del lattosio, che apportano dolcezza e sono stati controbilanciati da un’aggiunta di sale non irrilevante.

Molti ingredienti e solo il 50% di mozzarella: la compresenza di altri formaggi, burro, latte magro in polvere e proteine del latte aumentano notevolmente non solo i livelli di grassi saturi ma anche di zuccheri, tra i più alti rispetto alla media. Può contenere tracce di uova.

Il nostro commento

Con solo lo 0,8% di grassi saturi, questi nodini pugliesi di mozzarella vaccina possono vantare un apporto di grassi saturi incredibilmente basso, che si accompagna a un più basso contenuto calorico. La lista ingredienti è corta, ma si potrebbe fare meglio!

A base di latte di capra, questa mozzarella è un prodotto altamente digeribile dal modesto contenuto di zuccheri e sale, con un buon contenuto proteico.

Adatto a chi è intollerante agli zuccheri del latte, la mozzarella di bufala senza lattosiopresenta il miglior balance nutrizionale tra le “sorelle” di bufala, e in più è adatta proprio a tutti! Approvata!

Il nostro commento

Sarà pratica perché a julienne, ma l’aggiunta della fecola di patate a latte, sale, caglio e fermenti lattici causa un incremento di calorie, e anche il contenuto di sale è da non sottovalutare!

A differenza della sua omologa Top, questo formaggio fresco a pasta filata contiene glucosio e galattosio derivati dalla scissione del lattosio, che apportano dolcezza e sono stati controbilanciati da un’aggiunta di sale non irrilevante.

Molti ingredienti e solo il 50% di mozzarella: la compresenza di altri formaggi, burro, latte magro in polvere e proteine del latte aumentano notevolmente non solo i livelli di grassi saturi ma anche di zuccheri, tra i più alti rispetto alla media. Può contenere tracce di uova.

Lascia un commento