Bere succhi NON è come mangiare frutta | Oplà
Blog
Comments 0

Condividi su:

I genitori lo sanno bene, far mangiare la frutta ai bambini (e talvolta anche ai grandi) è un’impresa ardua! Frullati, macedonie, colorati spiedini o yogurt mix: le strategie si sprecano. Attenzione però a non credere (e cedere) ad accattivanti scorciatoie, come i succhi di frutta. Probabilmente infrangeremo tutti i tuoi sogni, ma vogliamo dirlo chiaro e tondo: bere succhi non è come mangiare frutta e adesso ti spieghiamo perché!

Frutta fresca VS succhi

Non è un mistero, la frutta è tra le basi di una sana alimentazione: le linee guida ne raccomandano infatti un consumo di 2/3 porzioni da 150 g al giorno. Ma perché mangiarla fresca fa così bene? Per prima cosa, la frutta (quasi tutta!) è a basso contenuto calorico e ricca di preziosi micronutrienti come vitamine e minerali. Inoltre, grazie alla presenza di fibre, la frutta ha un buon potere saziante.

Un succo, anche se “100% frutta” e con un’etichetta pulita, conserva solo in parte tutte queste caratteristiche. I processi di trasformazione necessari alla sua produzione, infatti, ne diminuiscono il contenuto di vitamine e minerali e soprattutto quello di fibra, con una significativa riduzione del senso di sazietà. Infine, a parità di porzione, un succo presenta una maggiore densità calorica, dovuta a una maggiore concentrazione di frutta impiegata nella produzione, e di conseguenza di zuccheri. A differenza di quelli contenuti nella frutta integra, si tratta peraltro di zuccheri “liberi”, il cui consumo è da limitare.

Succhi di frutta: consumali responsabilmente!

Se proprio vuoi concederti un succo, sceglilo bene! Qui te ne avevamo suggeriti 5, ma con Oplà basta impostare le tue preferenze (senza zuccheri, senza conservanti, senza edulcoranti) e usare la funzione esplora per trovare tanti prodotti su misura per te! Infine, ricorda: la porzione di succo è di 200 ml (mezzo bicchiere o un brick) e la frequenza di consumo occasionale, in quanto questi alimenti non sono necessari per una corretta alimentazione e, soprattutto, non sostituiscono le porzioni di frutta fresca di stagione da consumare ogni giorno.

Lascia un commento