Alimentazione estiva: 4 errori da evitare | Oplà
Blog
Comments 1

Condividi su:

In questo periodo dell’anno i consigli sull’alimentazione estiva si sprecano, ma tranquilli: in questo articolo non ti diremo di mangiare tanta frutta e verdura (ma fatelo!) o di bere spesso (fatelo!). Vogliamo condividere con te alcuni trucchi che miglioreranno la tua alimentazione e ti permetteranno di evitare 4 errori frequentissimi.

1- Non tutte le bevande sono dissetanti
Qualche volta l’acqua non ci basta: nei giorni più caldi tutti abbiamo ceduto ad una buona bevanda gasata o ad un succo di frutta ghiacciato. L’eccezione ci sta, ma occhio agli zuccheri: invece di diminuirlo, accrescono il senso di sete! Per limitarne le quantità si possono scegliere prodotti a ridotto contenuto di zuccheri o senza zuccheri.

Se non vuoi fare tutto da solo Oplà ti dice quanti zuccheri ci sono in un prodotto: se ce ne sono troppi ti avvisiamo con un bel triangolino rosso con scritto “Alert Zuccheri”, così sai quello che acquisti! E poi puoi sempre impostare la preferenza “meno zuccheri”.

2-Non tutti i piatti pronti sono piatti unici
Chi ha voglia di mettersi ai fornelli quando fuori la temperatura si impenna? È molto più facile andare al supermercato e fare incetta di insalatone e monoporzioni fresche di riso, farro o quinoa, pronte per essere mangiate. Attenti però: piatto pronto non vuol dire piatto bilanciato.

Non sempre i piatti pronti del supermercato sono pensati per fornire i giusti nutrienti che dovrebbe avere un pasto: a volte sono ricchi di grassi, sale o additivi… consumarli spesso non giova certo alla salute!. Usa Oplà per conoscere la qualità nutrizionale di un prodotto e se contiene additivi!

3-Il gelato non sostituisce un pasto
Oggi fa caldo, al posto di fare pranzo mi mangio un bel gelato. Scommettiamo che questa frase ti è familiare e che come noi sei caduto nell’errore. Può sembrare un’ovvietà, ma un pasto si può considerare completo solo quando sono presenti i seguenti macronutrienti: proteine, carboidrati, grassi nelle giuste quantità (e un apporto calorico adeguato), oltre a vitamine e sali minerali che trovi abbondantemente all’interno di frutta e verdura.

E se proprio non resisti alla bontà del gelato, assicurati di scegliere il migliore: sapevi che grazie alla funzione “cerca prodotti simili” di Oplà puoi scoprire le alternative nutrizionalmente migliori per ogni prodotto?

4-Mangiare salato non previene i cali di pressione
Estate, autunno, inverno o primavera non cambia nulla: le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità prevedono un’assunzione di sale inferiore a 5 g al giorno. Ma soprattutto d’estate è meglio ribadire che mangiare più salato non è un’ottima idea per prevenire spossatezza e cali di pressione durante la stagione più calda!

Il nostro score considera anche il contenuto di sale dei prodotti, per permetterti di scegliere quelli che ne hanno meno: inoltre puoi personalizzare il tuo profilo indicando tra le preferenze nutrizionali “meno sale”.

Ultima cosa: ricordati sempre che variare l’alimentazione è un ottimo modo per mantenersi in salute (insieme al movimento!). Mi raccomando però, scegli bene i tuoi alimenti e se sei in dubbio portaci con te per fare una spesa migliore!

  1. Filipposays: Giu 11, 2020

Lascia un commento